Home » Blog » News » Sport » Sport senza barriere architettoniche con il Progetto SciAbile

Sport senza barriere architettoniche con il Progetto SciAbile

| 0

Sport senza barriere architettoniche con il Progetto SciAbileFondata da Bmw Group Italia, da dieci anni il Progetto SciAbile consente a disabili fisici, intellettivi e sensoriali, di praticare sport in tutta libertà senza la preoccupazione delle barriere architettoniche.

Dal 2003, sono circa 600 gli atleti disabili coinvolti nell’iniziativa, ognuno dei quali è stato dotato degli ausili appropriati e accompagnato dai maestri della Scuola di Sci Sauze d’Oulx Project, dando loro la possibilità di usufruire delle piste innevate.

Grazie all’aiuto dei maestri, gli atleti, oltre che mostrare coraggio, acquistano fiducia in loro stessi, superando quella che per loro, date le condizioni fisiche e intellettive menomate, è una vera e propria sfida.

La scuola è frequentata anche da persone non udenti e per questo i maestri si stanno specializzando anche nella lingua dei segni.

Naturalmente sono in continuo progresso, gli studi fatti dagli istruttori in collaborazione con atleti professionisti come Alex Zanardi, sugli ausili con l’intento di migliorarne la comodità ma anche la prestazione atletica.

Infatti, un disabile, che pur essendo nella sua struttura a guscio, su uno o due sci, può gestire in tutta autonomia la sua discesa, attraverso stabilizzatori controllati da braccia e addominali ruotando il dorso.

Fondamentale è comunque la presenza del maestro, che controlla tutti i movimenti dall’inizio alla fine della discesa, incoraggiando l’atleta, fornendogli consigli sulla gestione delle difficoltà della pista.

SciAbile, nasce dopo un’attento sguardo, da parte di Bmw Group Italia, al sociale, prendendo spunto da realtà che all’estero sono già consolidate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *