Home » Blog » Tecnologie per la disabilità » Verso il futuro della mobilità con l’auto che si guida con un joystick.

Verso il futuro della mobilità con l’auto che si guida con un joystick.

| 0

Joistick a 4 viePresentata alla sede Inail di Novara, il nuovo sistema di guida a joystick che darà la possibilità alle persone con gravi disabilità motorie, di guidare la propria auto con un solo braccio.
Lo studio è stato portato avanti da un equipe di esperti nel settore in collaborazione con Fabio Trono, ragazzo paraplegico, al quale è stata data l’opportunità di accedere da solo nella vettura ed al posto di guida con la propria carrozzina e grazie alla presenza di un joystick a 4 vie, potrà gestire tutti comandi, acceleratore, freno, sterzo, luci, frecce, clacson, con un unico braccio.

Una svolta decisiva è avvenuta nel 2011, grazie all’approvazione da parte del ministero, all’uso del joystick a 4 vie, di fatti il progetto, partito anni prima, adottò una soluzione a 2 bracci, uno valido e l’altro funzionale, ma quest’ultimo problematico dato che non dava la possibilità di usare tutti i comandi.

L’autovettura ovviamente necessita di tempi di adattamento, per quanto riguarda il posto di guida, i comandi ed il pannello di controllo, che possono arrivare fino ai 90 giorni.

Sarà necessario conseguire una patente speciale tramite valutazione delle capacità psico-fisiche e prove pratiche, nonché apprendimento sull’utilizzo dei dispositivi dei veicoli adattati.

L’autovettura, progettata nell’autofficina del Centro servizi mobilità di Budrio, sarà personalizzata in relazione a chi dovrà guidarla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *