Home » Blog » News » 40 anni di lotta alla distrofia muscolare all’Uildm di Albenga

40 anni di lotta alla distrofia muscolare all’Uildm di Albenga

| 0

albenga-posa-mattonella-uildm

Quarant’anni in prima linea nella lotta alla distrofia muscolare. Così si potrebbe riassumere l’esperienza della sezione Uildm (Unione Italiana lotta alla Distrofia Muscolare) di Albenga, in Liguria, che ha voluto celebrare il suo “compleanno” in maniera un po’ speciale. Su invito del presidente Flavio Mosso, Contact Srl ha partecipato con alcuni membri del suo staff alla cerimonia di posa di una mattonella ricordo presso la sede dei Fieui di caruggi, nel centro storico del comune del Savonese. L’evento è stato arricchito dalla lettura di poesie con contestuale proiezione di immagini, per concludersi con una esibizione musicale del trio “I tre gotti” . uildm-albenga-posa-mattonellaFondata a Trieste nel lontano 1961, la Uildm ha oggi la sua sede centrale a Padova. La sezione di Albenga, inaugurata nel 1974, si è segnalata fin dal principio per l’attività di promozione di servizi per le persone con disabilità, portando avanti scelte innovative e coraggiose. Uno anno fondamentale per la sezione è stato il 2000, quando è stato acquistato un pullman attrezzato per il trasporto dei portatori di handicap. L’attività di informazione e sensibilizzazione sul tema della distrofia muscolare e dell’accessibilità è portata avanti sulle pagine del periodico “Diversamente Abili”, che col tempo ha guadagnato una fetta sempre più ampia di lettori. Massima attenzione è data anche allo sport come mezzo di integrazione (preziosa in questo senso la testimonianza attraverso Le Torri, squadra di hockey in carrozzina).  Più di recente è stata tenuta a battesimo la Fattoria Sociale, un centro sperimentale di agricoltura con finalità di socializzazione e di integrazione nel mondo del lavoro. Il centro “Self Employed Social Club” mette in scena tutto l’anno spettacoli, eventi culturali ed eventi il cui scopo è quello di sensibilizzare e di raccogliere fondi per la ricerca sulla distrofia muscolare. Il segreto di quarant’anni così ben portati? La forza, la determinazione e il gran cuore dei volontari, senza i quali tutto ciò non sarebbe possibile.

Auguri, tanti auguri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *