Home » Blog » News » Città a misura di disabile, a Göteborg il premio della Commissione UE

Città a misura di disabile, a Göteborg il premio della Commissione UE

| 0

Goteborg-accessibile-premio-Europea
Lo scorso 3 dicembre, in occasione della ventunesima Giornata europea delle persone con disabilità, la commissione UE ha assegnato a Göteborg il premio per la città “a misura di disabile”. La città svedese ha preceduto Grenoble, in Francia, e Poznan, in Polonia, che si sono segnalate – si legge nel comunicato ufficiale – per i progressi nel campo dell’accessibilità per  ciò che concerne istruzione, trasporti, occupazione, sport e turismo.

Così Viviane Reading, vicepresidente della Commissione Europea: premio-citta-accessibile-goteborgIl  motto di  Göteborg – ‘Una città per tutti!’ – non è solo uno slogan. Il  fatto di essersi aggiudicata il primo premio è indice dell’impegno  prodigato al fine di promuovere l’integrazione dei disabili”. La città svedese si è distinta in diversi ambiti, a partire da quello lavorativo: circa 300 posti di lavoro sono stati dotati di assistenza personalizzata.

Inoltre a Göteborg l’amministrazione dedica impegno costante – sottolinea la Commissione UE – al miglioramento delle infrastrutture pubbliche con azioni concrete per rendere i parchi pubblichi, le università e i centri sportivi accessibili a tutti. Per l’attività svolta nel campo dell’accessibilità una menzione speciale è andata poi alle città di Belfast, Dresda, Burgos e Malaga. In passato, il premio per la città “a misura di disabile”, istituito nel 2010,  era stato assegnato ad Avila (Spagna), Salisburgo (Austria) e Berlino (Germania).

Al concorso hanno partecipato in prima battuta 102 città di 23 stati membri dell’Unione Europea. Una commissione formata da persone con disabilità ed esperti dell’amministrazione pubblica ha poi scremato la rosa a 33 concorrenti. Alla fine, la palma di città più accessibile d’Europa è andata a Göteborg.

Scarica i documenti ufficiali UE

[Download non trovato] [Download non trovato]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *