Home » Blog » Persone e disabilità » Mac Shann aiuta la moglie disabile a scegliere il trucco giusto.

Mac Shann aiuta la moglie disabile a scegliere il trucco giusto.

| 1

gayle-shann-disabile-braccio

“Fin dall’inizio si è dimostrato molto bravo col make-up. Ora addirittura pensa di sapere meglio di me quale sia il trucco più adatto”. Dopo 13 anni di matrimonio messi a dura prova dalla disabilità che l’ha colpita a seguito di un incidente avvenuto nella fattoria di famiglia quando aveva 27 anni (ha perso completamente un braccio e l’altro è rimasto gravemente mutilato), l’australiana Gayle Shann riesce a sorridere con tenerezza per le premure del marito Mac, che la aiuta in ogni cosa: lavarsi, vestirsi, svolgere le faccende domestiche… e truccarsi, per l’appunto. gayle-shann-marito-truccoLa  vicenda, risalente al 2002, è stata di recente riproposta dal programma tv Australian Story e ha letteralmente fatto il giro del mondo commuovendo tutti. Dopo l’incidente, la donna è rimasta ricoverata tra la vita e la morte in ospedale per parecchi mesi. Una volta tornata a casa, ha dovuto reinventare la propria esistenza, sconvolta dalla grave disabilità. Anche i gesti più banali, come pettinarsi, lavarsi i denti, allacciarsi le scarpe erano diventati di colpo proibitivi per lei. mac-gayle-shann-disableMa Gayle non è mai rimasta sola, perché accanto a lei è sempre rimasto suo marito Mac: “Ho lui, mi considero la donna più fortunata del mondo”. Col marito portano avanti con successo il loro allevamento del bestiame, il Centaur Park, spartendosi diligentemente i compiti. Nel privato, Mac è costantemente accanto alla moglie, offrendole non soltanto sostegno morale ma dando una mano anche in attività abitualmente riservate alle donne: “Col tempo è diventato talmente bravo a truccarmi dal risultare quasi presuntuoso, pensa di saperne più di me” ha raccontato la donna all’emittente televisiva. All’epoca del drammatico incidente, causato da una escavatrice in uno dei terreni nei pressi del ranch, la comunità locale si attivò in favore della coppia organizzando una raccolta fondi che sfiorò i 200.000 dollari. Gayle ne uscì veramente malconcia: oltre alle gravissime mutilazioni alle braccia, subì un forte shock psichico e oltre a riportare fratture a una gamba e al viso. Ma grazie a una tenacia fuori dal comune (la donna è un’abile cavallerizza e ancor oggi non rinuncia a partecipare a competizioni ippiche) e al sostegno incrollabile del suo Mac è tornata a vivere la sua vita da assoluta protagonista.

La storia di due persone normali, di un amore speciale e un messaggio di speranza contro le inaspettate avversità della vita.

Guarda il video:

  1. Ivana cruciani
    |

    Straordinario in un mondo così anaffettivo !!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *