Home » Blog » Eventi » La solidarietà al Festival del Volontariato 2013: Seconda giornata

La solidarietà al Festival del Volontariato 2013: Seconda giornata

| 0

Festival del VolontariatoAnche oggi a Lucca, la seconda giornata del Festival, non delude le aspettative e presenta iniziative che hanno, naturalmente, come argomento principale il volontariato, base solida per il welfare del’Italia.

Immancabili i protagonisti del fenomeno, volontari nel settore sanitario, coloro che operano per promuovere i valori della legalità e che si occupano del reinserimento di persone in situazioni di disagio.

Alle 9,30 apre la giornata il convegno dedicato al welfare: un momento di riflessione sulle politiche assistenziali a favore di famiglie, comuni e terzo settore animato dal direttore Istat Linda Laura Sabbadini, che alle 12,30 tiene poi la “lezione” sul “BENESSERE” come parola da riconquistare.

In programma anche il dibattito sul tema “Agricoltura sociale, volontariato e servizi alla persona” convegno organizzato dal Cesvot che si propone di aiutare le persone svantaggiate con le buone pratiche in agricoltura in collaborazione con l’Università di Pisa, grazie al progetto sperimentale iniziato a maggio 2012.

L’iniziativa coinvolge 40 associazioni di volontariato della Toscana con l’obiettivo di creare una rete regionale del volontariato rivolto all’agricoltura sociale, coinvolgendo tutti coloro che operano in questo settore come le associazioni, le istituzioni, le aziende agricole e le cooperative.

Il volontariato va sostenuto e valorizzato perchè è una colonna del sistema di protezione civile italiano. Mi auguro che il prossimo governo rispetti questo impegno”. Così il Capo della Protezione Civile Franco Gabrielli è intervenuto alla manifestazione, incontrando le organizzazioni di volontariato e le autorità locali nella sala Ademollo di Palazzo Ducale ed intervistato dal giornalista del Corriere della Sera Luca Mattiucci.

Di seguito il dibattito moderato da Franco Bagnarol (presidente MoVi) e a cui partecipano i rappresentanti delle associazioni italiane che si occupano di protezione civile.

Oltre a Franco Gabrielli, interessante anche la doppia presentazione alla libreria Ubik di via Fillungo: “Armi. Un affare di Stato” di Francesco Vignarca e “Gioventù, amore e rabbia” di Luca Telese, giornalista del canale televisivo La7.

Proseguono  le lezioni de “LA PAROLA DA RICONQUISTARE”, con l’intervento di Fabrizio Valletti, padre gesuita che opera a Scampia, che spiega agli studenti dell’Itis Fermi che attraverso la “LEGALITA‘” si può migliorare il mondo iniziando dalle cose più piccole, e gli interventi della professoressa Vera Negri Zamagni, del presidente del Banco Popolare Carlo Fratta Pasini e di Stefano Granata di Cgm, che parlano del rapporto fra finanza e bene comune e il ruolo della “COOPERAZIONE” sociale.

L’Istituto italiano della donazione (IID), prende la parola sulla ricerca sociale e sulla conoscenza del non profit assieme a Edoardo Patriarca (presidente dell’IID e del Cnv), Paolo Anselmi (vicepresidente Gfk Eurisko), Cinzia Di Stasio (segretario generale IID) e Franco Vannini (fondazione Sodalitas).
Patriarca interviene anche durante il dibattito dedicato al rapporto tra sistema finanziario e bene comune, cui partecipa anche Carlo Fratta Parisi (presidente Banco Popolare) insieme a Stefano Granata (consigliere delegato CGM) e Gianni Bottalico (presidente Acli).

La seconda giornata del Festival, si conclude alle 21,00 al Teatro S. Girolamo, con lo spettacolo teatrale “MAI PIU’ SOLE“, realizzato dal Comitato “Se non ora quando” di Lucca e per l’occasione promosso dalle associazioni “La città delle Donne“, “Centro Donna“, Cif, Fidapa e Soroptimist di Lucca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *