Home » Blog » Cittadini e tutele » Minore disabile, filmato shock: Cassazione assolve i vertici di Google

Minore disabile, filmato shock: Cassazione assolve i vertici di Google

| 0

google-cassazione-disabile-assolve
Per due mesi, da settembre a novembre 2006, rimase visibile sul web (totalizzando più di 5.000 accessi) un filmato che mostrava le angherie e i soprusi subiti da un ragazzo disabile ad opera di alcuni compagni di classe di un istituto scolastico di Torino. Insulti, lancio di oggetti, umiliazioni: il tutto immortalato dalle immagini per le quali tre manager di Google Italia – George De Los Reyes, Peter Andrew Fleischer e David Carl Drummond – finirono sotto processo per violazione della legge sulla privacy. Condannati in primo grado, furono assolti in appello con formula piena.

assolve-google-manager-disabile

La vicenda giudiziaria si è trascinata fino alla Corte di Cassazione, che ha definitivamente prosciolto gli imputati (difesi dall’avvocato Mario Siragusa e dall’ex Guardasigilli, Paola Severino) confermando l’esito del processo di secondo grado “perché il fatto non sussiste”.

Secondo l’accusa, la mancanza di consenso dei genitori del minore disabile avrebbe determinato una violazione della privacy: “Impensabile che chi offre un servizio su una piattaforma informatica non si occupi di ciò che viene caricato” ha sottolineato il pg, Mario Fraticelli, nella requisitoria.

La Suprema Corte, però, alla fine ha confermato il verdetto di assoluzione. Tra circa un mese la pubblicazione delle motivazioni che, è facile prevederlo, faranno in ogni caso discutere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *