IL MONTASCALE:
LA NORMATIVA VIGENTE
E LE PROSPETTIVE FUTURE

L'abbattimento delle barriere architettoniche nel nostro ordinamento giuridico. Il montascale e la cultura dell'integrazione e delle pari opportunità
per i tutti i cittadini

E in Italia? L'installazione del montascale nel quadro normativo vigente

tribunale diritti

Sebbene negli ultimi vent'anni nel nostro Paese - anche grazie alla sempre più ampia diffusione degli ausili per anziani e portatori di handicap, quali in primis il montascale - siano stati fatti passi da gigante nell'approfondimento delle diverse tematiche legate al mondo della disabilità, il cammino da compiere verso i traguardi dell'integrazione e delle pari opportunità per i cittadini è ancora lungo. Dal punto di vista normativo, il quadro vigente in Italia si trova riassunto in alcuni fondamentali provvedimenti, quali:

  • La legge 13/1989, recante le "disposizioni per favorire il superamento e l'eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati";
  • Il D.M. 236/89, che stabilisce le "prescrizioni tecniche necessarie a garantire l'accessibilità, l'adattabilità e la visitabilità degli edifici privati e di edilizia residenziale pubblica sovvenzionata e agevolata, ai fini del superamento e dell'eliminazione delle barriere architettoniche";
  • Il D.P.R. 503/96, contenente il "regolamento recante norme per l'eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici, spazi e servizi pubblici".

A fronte di norme sulla carta all'avanguardia, i nostri centri urbani sono ancora distanti dall'essere qualificabili a "misura" di disabile. Gradini e marciapiedi, vani d'accesso troppo stretti, strade disseminate di buche e cantieri aperti sono solo alcuni degli ostacoli che i portatori di handicap devono affrontare quotidianamente per raggiungere l'ufficio postale, la banca, il supermercato e gli altri centri di svolgimento dell'attività professionale e della vita di relazione. E che dire dell'accessibilità – ancora troppo spesso un miraggio per tanti – dei mezzi pubblici come bus, treni e aerei? Il montascale, il servoscala e gli altri dispositivi di sollevamento rappresentano
una grossa mano d'aiuto in tantissime circostanze.

Ma non basta: quella che deve consolidarsi nel nostro Paese – come già avvenuto altrove – è una vera e propria cultura dell'integrazione e del superamento della "diversità"

In questo senso, oltre alla via dell'incentivazione e dell'agevolazione fiscale disciplinata dalla legge, anche l'informazione è destinata, oggi e in futuro, a giocare un ruolo decisivo. Libri, forum, blog, social network: scrivere e parlare di disabilità significa "sdoganare" il tema, proporre soluzioni, raccontare esperienze personali e, non ultimo, far sentire la propria vicinanza ai meno fortunati.

Dai tempi di Archimede ai nostri giorni, passando per il medioevo, tanto è cambiato, ma l'esigenza resta la stessa: garantire a chi convive con problemi di ridotta mobilità una vita privata e di relazione piena e soddisfacente. Perché l'accessibilità è un diritto di tutti, promuoverla e favorirla un dovere.

(*) campi richiesti per il corretto invio del messaggio
  1. Nome Cognome o Ragione Sociale(*)
    Il campo nome è obligatorio
  2. Telefono(*)
    Invalid Input